LINEAPIU’ ITALIA 2020-25 | Il nostro impegno per l’ambiente

 

L’approccio di Lineapiù Italia alla sostenibilità non cerca l’enfasi del momento, ma si concentra su una visione di lungo periodo che tenga in equilibrio ambiente e bellezza.
Il nostro obiettivo è quello di utilizzare, entro il 2025, solo materie prime provenienti da fonti sostenibili, riciclate, biologiche e certificate. Abbiamo la fortuna di avere sede, laboratori e produzione in Toscana, alle porte di Firenze: natura e bellezza sono parte del nostro paesaggio quotidiano. Il nostro impegno è di consegnare, a chi verrà dopo di noi, un mondo migliore di quello che abbiamo trovato.

 

Tracciabilità e Materie prime

Nella selezione delle materie prime lavoriamo con fornitori capaci di garantire i massimi standard qualitativi, per verificare i quali effettuiamo rilevamenti costanti attraverso analisi presso laboratori accreditati.

Sulle fibre di origine animale operiamo continue verifiche circa il contenuto di sostanze chimiche (secondo i protocolli ZDHC), imponendo ai fornitori di adeguarsi agli standard e ai protocolli richiesti per il benessere degli animali.

Per le materie prime di origine cellulosica, Lineapiù Italia acquista viscosa certificata FSC (Forest Stewardship Council) derivante da foreste gestite in modo sostenibile, per l’80% dei propri filati, impegnandosi ad arrivare al 100% entro il 2022.

Nelle materie prime sintetiche, ogni stagione facciamo crescere la percentuale di filati contenenti fibre di origine riciclata e certificata secondo lo standard GRS (Global Recycle Standard).

 

Processi

L’intero iter di controllo e qualifica dei fornitori risponde al protocollo ZDHC (Zero Discharge of Hazardous Chemicals), che prevede rigidi controlli finalizzati ad ottenere un sistema di rating dei fornitori e ridurre la presenza di sostanze chimiche in tutto il processo produttivo.

 

Plastic free

Abbiamo avviato il processo per rimuovere totalmente la presenza della plastica in azienda. Un impegno che ci porterà ad eliminare un milione di sacchetti di plastica usati per proteggere le rocche di filati e circa 350.000 sacchi per confezione.

Entro il 2020 verranno sostituiti da alternative compostabili e bio-based.

 

Uso responsabile della carta

Nel Packaging scegliamo di utilizzare solo carta certificata Forest Stewardship Council che attesta la corretta gestione forestale e la tracciabilità dei prodotti derivati.

Le scatole con cui vengono spedite le rocche di filato, oltre ad essere Made in Italy, sono post-consumer, ovvero composte fino al 45% da fibre riciclate e per la restante parte da cellulosa vergine, trattata con processi ecologici, che le rende completamente riciclabili e biodegradabili.

 

Certificazioni

FSC (Forest Stewardship Council): la viscosa filamento destinata ai filati Lineapiù è certificata FSC e proviene da foreste gestite in maniera sostenibile, con un rigido controllo sulla catena di custodia e sul bilancio di massa tra materiale in entrata e prodotto finito in uscita.

GRS (Global Recycle Standard): nelle collezioni Filclass e Lineapiù Knit Art sono presenti numerosi articoli contenenti Cotone Pre-Consumer (proveniente dagli scarti di lavorazione delle filature) e Poliestere Post-Consumer (proveniente da indumenti o materiale plastico destinati allo smaltimento) riciclati, certificati GRS.

GOTS (Global Organic Textile Standard): il GOTS è stato sviluppato da organizzazioni internazionali leader nell’agricoltura e nell’allevamento biologico al fine di garantire al consumatore che i prodotti tessili biologici siano ottenuti nel rispetto di rigidi criteri ambientali e sociali applicati a tutte le fasi della produzione, dalla raccolta in campo delle fibre naturali alle successive fasi manifatturiere, fino all’etichettatura del prodotto finito.