28 luglio 2022: l’Archivio storico Lineapiù partecipa alla sfilata-evento “Roma è di moda” con quattordici dei suoi abiti più preziosi per raccontare i colori della notte

 

"Roma è di Moda", ideata da Stefano Dominella e con la direzione artistica di Guillermo Mariotto,  è uno show che racconta l’alto artigianato Made in Italy attraverso un percorso che intreccia tradizione manifatturiera e moda ecosostenibile con la danza, la recitazione e la musica nella spettacolare location della Dolce Vita: Via Veneto. L’obiettivo è la celebrazione della bellezza attraverso le migliori manifatture italiane.

L’Archivio Storico Lineapiù partecipa con quattordici abiti che si fanno ambasciatori di un racconto dove la maglieria diventa materia per sognare, le fibre sono nobili lavorate con punti che definiscono un nuovo spettro creativo di inedita suggestione. Nella selezione di abiti dei più grandi stilisti che hanno collaborato con l’azienda, la storia e la ricerca si incontrano in un percorso dove l’alta manifattura italiana lascia tracce del proprio carisma nell’esprimere il senso di uno stile senza tempo.
Il tema che lega i quattordici look scelti per la sfilata è la sera: fibre scintillanti e cristalli che dialogano con il mohair, la viscosa opaca ed il cotone. Le sfumature cromatiche, scelte per raccontare il cielo violaceo e scintillate dell’imbrunire fino a quello denso e contrastante della notte fonda, vanno dai beige chiarissimi, all’oro antico; il viola si scopre in ogni sua sfumatura, dal rosa fucsia al viola indaco, per arrivare poi al grigio ed infine al nero.

I look sono stati raccolti in quattro gruppi.
Il primo gruppo “Opposites” nel contrapposto dei tessuti bianchi e neri racconta le opposizioni e la forza che nasce dal loro incontro. Come giorno e notte, come positivo e negativo, gli abiti del primo gruppo vogliono ricordare la forza del buio attraverso il suo incontro con la luce. L’opposto diventa filo narrativo per un’eleganza rivisitata, da sempre caratterizzata dalla prevalenza del nero.
Il secondo gruppo “Moon” usa il bianco ed il color panna per raccontare la densa luce della notte, lo scintillio naturale della luna e delle stelle. Il gioco di balze e geometrie insolite restituisce l’effetto ottico della luce che si muove, rendendo possibile indossare un raggio di luce lunare.
Il terzo gruppo “Sunset Boulevard” regala, con abiti lunghi e scollature eleganti, tutte le nuances del viola e del più vivace fucsia. Un tramonto lungo dalle spalline allo strascico, un ondeggiare di forme e colori che ricorda il calar del sole sull’acqua e l’imbrunire del cielo autunnale ai primi di settembre.
Il quarto gruppo “Golden Age” con pizzi barocchi e l’oro come principale protagonista ci ricorda gli sfarzi della sera, i colori delle luci artificiali, gli applausi del palcoscenico e le feste più sfrenate. Descrive una notte di festa, la magia che nasce dalle ore piccole e dall’alternarsi di musiche e luoghi sconosciuti.

Tra gli altri ospiti i designer Alessandro Consiglio, Guillermo Mariotto, Francesca Liberatore e il giovane Federico Firoldi. Presente anche un omaggio a Brunello Cucinelli attraverso la realizzazione di un tableau vivant con alcune creazioni iconiche della Maison di Solomeo indossate da un gruppo di giovani collaboratori a formare un “Ritratto di Famiglia”.